Tutela della Disabilità

Lo studio legale Iannotta è particolarmente attento alle problematiche connesse alla condizione dei soggetti appartenenti  alle fasce sociali deboli ed in particolare dei soggetti diversamente abili.

Queste persone sono spesso ingiustamente costrette a vivere in condizioni di discriminazione e di emarginazione.

Compito della società e del legislatore come suo delegato è quello di consentire ai soggetti con disabilità il massimo livello di inclusività nel sistema sociale. Di qui la necessità di perseguire con costanza l’obiettivo dell’abbattimento di tutte quelle barriere sociali che impediscono al diversamente abile di esprimere la propria abilità nel contesto sociale in cui vive.

La legge n.18 del 03 marzo 2009 ratifica e dà esecuzione alla convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità sottoscritta a New York il 13 dicembre del 2006, ribadendo il principio di diritto del diversamente abile a partecipare in modo pieno ed effettivo alla società su base di uguaglianza con gli altri.

La legge 67 del 2006 prevede poi una serie di misure finalizzate a tutelare in via giudiziaria le persone disabili vittime di discriminazione.

Raccogliendo il cambiamento legislativo e giudiziario che si registra da diversi anni nell’ambito della tutela del disabile che passa da tutela di tipo semplicemente assistenziale a tutela del diritto all’inclusività, questo studio mette a disposizione dei soggetti diversamente abili o comunque appartenenti alle fasce più deboli della società la propria professionalità ed il proprio impegno.

A tale scopo lo studio affianca alla tutela legale tutta la competenza di settore garantita da associazioni e società specializzate, con le quali lavora fianco a fianco al fine ultimo di perseguire la massima forma di integrazione del soggetto tutelato nel tessuto sociale di cui fa parte.